Gnocchetti sardi risottati con cicerchie e speck

Ti Racconto Una Ricetta, Ricette Italiane Tradizionali... ma non solo!

Gnocchetti_sardi_malloreddus_risottati_con_cicerchie_e_speck_2

Gnocchetti sardi risottati con cicerchie e speck

Tempo di cottura: 65 minuti
Tempo di preparazione: 120 minuti
Portata:    Primo
Difficoltá:    Medio
Nazione:     Italia
Regione:    Alto-Adige

Un primo piatto succulento e genuino, i malloreddus (gnocchetti sardi) incontrano la bontà delle cicerchie di Ventotene e la sapidità dello speck dell’Alto-Adige.

 

Procedimento

Lessare in abbondante acqua le cicerchie tenute in ammollo per almeno 12 ore; quando saranno cotte scolarle e metterle di nuovo nella pentola. Prenderne una parte e farne una cremina con il frullatore aggiungendo un po’ d’acqua, infine mescolare con le cicerchie intere.
In un’altra casseruola preparare un soffritto con olio extravergine di oliva, 1 spicchio d’aglio e lo speck tagliato a cubetti, versate il soffritto nella pentola delle cicerchie, riempite di acqua (fino a coprire le cicerchie) e fate scaldare, quando arriverà a bollore versate gli gnocchetti sardi che cuoceremo con uno dei metodi della “risottatura”, ovvero man mano che l’acqua si asciuga aggiungerne altra bollente – o se preferite del brodo vegetale – come se si stesse cuocendo un risotto, questo consentirà di non perdere gli amidi rilasciati dalla pasta e conferirà succulenza al piatto evitando l’aggiunta di ulteriori grassi.

 

 

TI RACCONTO QUESTA RICETTA

Le cicerchie, Lathyrus sativus, sono dei legumi appartenenti alla famiglia delle Fabacee molto poco diffusi in Italia, ormai quasi dimenticati e coltivati solo in alcune regioni come Lazio, Umbria, Molise, Puglia; in alcune zone specifiche di queste regioni le cicerchie hanno ricevuto dal Ministero delle Politiche Agricole il riconoscimento di Prodotto Agroalimentare Tradizionale. In questa ricetta abbiamo scelto le cicerchie di Ventotene e le abbiamo fatte incontrare con una pasta tipica della Sardegna, i malloreddus, e con lo speck dell’Alto Adige, seguendo il metodo di cottura della “risottatura” che permette di ottenere una cremina vellutata che avvolge gli ingredienti in una perfetta armonia di sapori.

PAROLE DA RICORDARE

Cicerchie di Ventotene, legumi, speck DOP dell’Alto-Adige, malloreddus, gnocchi, gnocchetti sardi, risottatura

INGREDIENTI PER 7 PERSONE

speck : DOP dell'Alto-Adige
cicerchie : 400 gr - di Ventotene
malloreddus : 500 gr - peso fresco
olio extra vergine di oliva : q.b.
aglio : 1 spicchio
prezzemolo : q.b.

PROPRIETÁ NUTRIZIONALI

Energia : 476,85 Kcal
Energia da proteine : 23%
Energia da grassi : 19%
Energia da carboidrati : 58%
Fibra alimentare totale : 10,69 g
Alcol : 0,00 g
Proteine totali : 27,78 g
Proteine animali : 8,09 g
Proteine vegetali : 19,70 g
Lipidi totali : 10,09 g
Lipidi animali : 5,97 g
Lipidi vegetali : 4,12
Colesterolo : 25,71 g
Carboidrati disponibili : 73,24 g
Amido : 69,73 g
Zuccheri solubili : 3,52 g